Chi siamo

Il nostro club è una libera associazione di professionisti dell’ICT (Information and Communication Technology) i quali aderiscono a livello personale e non in rappresentanza di un’organizzazione. Il Club è una associazione apartitica e senza finalità di lucro.

Il Club si propone come punto di riferimento e di incontro per i professionisti della comunità dell’Information management.

Il Club è un luogo unico di aggregazione di conoscenze e di competenze ad alto livello: i Soci sono infatti portatori delle più diverse esperienze e prospettive reali sulle applicazioni ICT e sulle strategie d’impresa, rappresentando di fatto un significativo patrimonio di conoscenze da condividere e in grado di incidere anche sul contesto ICT del Paese.

La pervasività dell’Informatica e delle Comunicazioni e lo sviluppo di una economia basata sempre più sulla Conoscenza allargano la comunità dell’Information management dagli specialisti di settore a tutti quegli interlocutori -professionali e socio-economici- utilizzatori e indirizzatori delle politiche e degli sviluppi dell’ICT nel Paese.

I Nostri Soci

I nostri soci sono professionisti che provengono sostanzialmente da due aree di competenza:

  • l’area delle competenze degli Specialisti dell’ICT: dell’Utenza, dell’Offerta, degli Integratori di Sistemi e di Soluzioni
  • l’area delle competenze degli interlocutori Socio-Economici: Pubblica Amministrazione centrale e locale, Associazioni Imprenditoriali di Settore, Sistema formativo, Istituzioni sindacali, il Management in generale.
La Storia

Siamo nati nel 1982 quando l’Unione Industriale di Torino, nella persona del Dr. Dagoberto Brion allora responsabile delle Pubbliche Relazioni, invitava i Dirigenti dell’IT delle maggiori aziende torinesi a promuovere un Club su un modello già presente nella città, creato da altre categorie professionali.

Nasceva così il Club Dirigenti di Informatica di Torino che ben presto annoverava un buon numero di soci.

Il Club torinese, che è anche stato il primo, ha innescato un processo di lievitazione delle iniziative che hanno favorito la nascita degli analoghi Club di Milano, Roma, Venezia, Genova, Napoli e Marche, integrati poi nel 1992 nella Federazione Nazionale denominata FIDA Inform.

Tornando indietro negli anni, è doveroso ricordare Tarcisio Zucca Alessandrelli, fondatore del Club di Torino, e primo presidente fino al 1986. Dopo di lui si sono succeduti:

1986-1992 Elio Casulli – Ceat
1992-1994 Rosario De Tiberiis – San Paolo
1994-1996 Paolo Ciceri – SAI
1996-1998 Tommmaso De Filippis – Fiat e Intesa
1998-2000 Sergio Cipri – CSI Piemonte
2000-2002 Roberto Vio – Fiat
2002-2004 Lorenzo Anzola – Cartiere Burgo
2004-2006 Salvatore Lanzafame – IBM
2006-2010 Giuseppe Novello – Fiat Finance
2010-2016 Paolo Paganelli – Gruppo Merlo
2016-2018 Davide Gindro – Datalogic
2018-2021 Enrica Valle di CSI Piemonte

L’ing. Zucca è stato anche nel 1992 il primo presidente di FIDA Inform. Egli purtroppo scompare prematuramente nel 1999. Alla Sua memoria il CDI istituisce nel 2001 il Premio per l’Innovazione nelle ICT.

Chi Siamo

Organizzazione

Elenco delle cariche sociali del biennio 2021 – 2023, previste dallo statuto dell'associazione Club Dirigenti di Informatica.

list-image

Davide Gindro

list-image

Serena Braggio, Marta Filippini, Davide Marietta, Paolo Paganelli

list-image

Massimo Arcangeli

list-image

Lorenzo Anzola, Paola Battisti, Alberto Bellucci, Umberto Casalone, Felice Di Luca, Rossella Gobbo, Giuseppe Novello, Daniele Trombetta, Enrica Valle.

list-image

Elia Bellussi, Claudio Danna, Riccardo Meringolo.

Lo Statuto

Leggi il nostro statuto per avere una visione completa di come è strutturata la nostra associazione e come intendiamo intraprendere la mission che si siamo ripromessi di perseguire.