Chi non ha mai pensato, da bambino, di fare l’astronauta? Elon Musk, il fondatore di SpaceX, primo fornitore privato di lanciatori spaziali per la NASA, è andato ben oltre. L’obiettivo di raggiungere Marte nel 2022 per fondare la prima colonia extraterrestre è più vicino dopo il successo del lancio del Falcon Heavy. La timeline presentata da Musk per colonizzare il Pianete Rosso appare sicuramente ottimistica ma va riconosciuto che i suoi progetti, sia pur con qualche ritardo rispetto agli annunci, si sono concretizzati a ritmo crescente e con una capacità dirompente nei rispettivi mercati (oltre a quello spaziale occorre ricordare il settore dei trasporti e dell’energia).

Musk prevede di poter effettuare i primi test del BFR (Big Falcon Rocket) già nel 2019.

 

CNN approfondisce in questo articolo l’argomento:

http://money.cnn.com/2018/03/11/technology/future/spacex-elon-musk-mars-bfr/index.html?iid=EL