Vi fareste mai operare da un robot? La risposta più comune, probabilmente, è no ma occorre sapere che la chirurgia robotica non è una novità, ha più di 10 anni e si sta sviluppando grazie all’Intelligenza Artificiale. “Oggi, la chirurgia robotica sta affrontando un processo simile a quello che vive l’automotive con la nascita delle self driving cars”, ha affermato al Wired Health Pietro Valdastri, docente di Robotics & Authonomous Systems all’Università di Leeds e direttore dello STORM Lab Uk.

Siamo in una fase dove si sta procedendo a delegare al robot, dotato di una propria autonomia, un ruolo di supporto al chirurgo nelle attività più ripetitive come, per esempio, le suture. Un futuro dove i robot saranno davvero autonomi è ancora lontano ma la loro presenza nelle sale operatorie diventerà sempre più una cosa normale.

 

L’interessante intervento di Valdastri è disponibile su:

www.wired.it/scienza/medicina/2018/03/16/robot-valdastri/